Classe 20/S: Lauree specialistiche in Fisica
Info: segreteria@fis.unipr.it      0521/905297
 Manifesto degli studi Logout
Università degli Studi di Parma Clicca qui per la versione stampabile

Università degli Studi di Parma
Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

 

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN

FISICA DELLA MATERIA

 

 

Classe 20/S – Lauree Specialistiche in Fisica

Ordinamento didattico di cui al D.M. n. 17 del 28.11.2000

 

 

Anno Accademico 2009-10 

Il nuovo laureato in Fisica della Materia avrà una solida preparazione culturale nella fisica classica e moderna e una buona padronanza del metodo scientifico di indagine, un'approfondita conoscenza degli approcci sperimentali alla Fisica della Materia e delle tecniche di analisi dei dati, una solida conoscenza degli strumenti matematici ed informatici di supporto, un'ampia autonomia anche per assumere responsabilità di progetti e strutture ed un'ampia flessibilità nell'applicare le conoscenze specifiche acquisite all'analisi ed alla soluzione di problemi complessi nel campo della fisica dei materiali.

OBIETTIVI FORMATIVI

 

       Il laureato in Fisica della Materia sarà dotato di:

  • una solida preparazione culturale nella fisica classica e moderna e una buona padronanza del metodo scientifico di indagine;
  • un’approfondita conoscenza degli approcci sperimentali alla Fisica della Materia e delle tecniche di analisi dei dati;
  • una solida conoscenza degli strumenti matematici ed informatici di supporto;
  • un’elevata preparazione scientifica ed operativa nelle discipline che caratterizzano la Fisica della Materia;
  • una buona conoscenza, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
  • un’ampia autonomia, anche per assumere responsabilità di progetti e strutture;
  • un’ampia flessibilità nell’applicare le conoscenze specifiche acquisite all’analisi ed alla soluzione di problemi complessi nel campo della scienza dei materiali.  

ISCRIZIONE

 

Per accedere ai corsi di Laurea Specialistica in Fisica è necessaria una laurea triennale nella classe 25 (Scienze e Tecnologie Fisiche) ovvero in altre classi di tipo scientifico e tecnologico che prevedano un’adeguata preparazione di base in Matematica, Fisica, Informatica e Chimica.

 

Gli studenti che hanno conseguito la Laurea triennale in Fisica  presso l’Università di Parma sono ammessi al Corso di Laurea Specialistica  con il riconoscimento dei 180 crediti acquisiti. 

 

 

 

 

Per gli studenti in possesso di altra laurea triennale   o di titolo di studio equivalente conseguito all’estero, l’ammissione al corso di laurea specialistica avverrà previo esame del curriculum di studi pregresso da parte del Consiglio di Corso di Studio, che stabilirà l’eventuale presenza di debiti formativi e gli strumenti atti al loro recupero nel corso del primo anno di studi.

  

Per l’Anno Accademico 2009-10, sarà  possibile iscriversi alla laurea specialistica e seguire i corsi relativi anche agli studenti che non abbiano, all’atto della iscrizione, i requisiti richiesti, purché  essi vengano acquisiti entro la sessione  straordinaria di esami di febbraio.  

 

La documentazione e gli importi delle tasse necessari per l’immatricolazione, l’iscrizione agli anni successivi in corso e fuori corso, verrà definita con criteri generali in base alla normativa vigente, in sede di definizione del Manifesto Generale di Ateneo.

 

Le lezioni del primo semestre avranno inizio il 5 ottobre 2009, secondo il calendario pubblicato sul sito web del Corso di studio.

 

Le lezioni del secondo semestre avranno inizio il 1 marzo 2010.

 

 

ORDINAMENTO DIDATTICO

 

Per ottenere il titolo di laurea specialistica al termine del corso di studi biennale previsto dall’ ordinamento lo studente deve aver acquisito 300 crediti formativi universitari (CFU) complessivi. Il credito rappresenta l’unità di misura dell’impegno dello studente. Ad ogni credito corrispondono 25 ore circa di impegno complessivo dello studente di cui 8 ore circa di impegno in aula per i corsi teorici e 12 ore circa per i corsi di laboratorio. Allo svolgimento e stesura della tesi di Laurea corrispondono  25 CFU. I CFU addizionali rispetto a quelli già acquisiti con la Laurea di primo livello, per raggiungere il totale di 300 crediti, sono così ripartiti:

 

a) Insegnamenti di base                        22 cfu (FIS/01-02-03)

b) Insegnamenti di Fisica                     56 cfu (FIS/03 e Laboratori FIS/03)

c) Insegnamenti integrativi                    8 cfu  

d) A libera scelta                                    5 cfu

e) Prova finale                                       25 cfu

f) Altri                                                     4 cfu (Lab. Informatica.)                                 

 

ORGANIZZAZIONE IN SEMESTRI E MODALITÀ DI ESAME

 

I corsi sono cadenzati in due periodi annuali, definiti semestri,  ciascuno dei quali contiene un periodo di formazione e uno di valutazione. E' previsto un terzo periodo (estivo) di recupero con eventuali corsi tutoriali e un periodo di valutazione autunnale (settembre):

 

  • 1° semestre - da inizio Ottobre a fine Febbraio, costituito da 22 settimane, incluse 2 settimane di interruzione per il periodo di Natale.
  • 2° semestre - da inizio Marzo a metà Luglio, costituito da 19 settimane, incluse 1 settimana di interruzione per il periodo di Pasqua.
  • semestre estivo – da metà Luglio a fine Settembre, 11 settimane.

 

Gli esami finali di valutazione del profitto per ciascun insegnamento si svolgono nei periodi di interruzione delle attività didattiche, a partire dalla fine del semestre nel quale il corso è stato tenuto e nelle due sessioni successive dello stesso anno accademico. In particolare, le sessioni d’esame per gli insegnamenti tenuti nel primo semestre si terranno nei periodi:

 

I sessione febbraio

II sessione giugno-luglio

III sessione settembre

 

 

Le sessioni d’esame per gli insegnamenti tenuti nel secondo semestre si terranno nei periodi:

 

I sessione giugno-luglio

II sessione settembre

III sessione febbraio

 

La prova finale per il conseguimento della laurea specialistica si terrà in tre periodi:

 

I sessione: luglio-settembre

II sessione: ottobre-dicembre

III sessione: febbraio-aprile

 

L’esame di laurea consiste nella discussione, davanti ad una commissione ufficiale, di un elaborato preparato sotto la guida di un docente (Relatore); tale elaborato riporta un lavoro individuale, contenente elementi di originalità, svolto all’interno del Dipartimento di Fisica. Tale lavoro può essere svolto anche presso strutture esterne.  La Tesi di Laurea deve essere preventivamente approvata dalla

Commissione Didattica.

I regolamenti di Ateneo, Facoltà e Corso di Laurea disciplinano obblighi di frequenza e modalità delle prove di valutazione.

 

II Anno

 

N.

Denominazione insegnamento

CFU

Tipol.

semestre

Note

13

Proprietà di trasporto nella materia condensata

5

b

I

 

14

Fisica statistica II

5

b

I

 

15

Lab. di diagnostica dei materiali

6

b

I

 

16

Corso a scelta

5

b

I

Es. Tabella B

17

Laboratorio (avanzato) di informatica

4

f

I

 

18

Elettrodinamica

5

a

I

 

19

Corso a libera scelta

5

d

II

 

 

Prova finale

25

e

II

 

 

Totale II anno

60

 

 

 

 

 

Tabella B

Alcuni insegnamenti complementari attivati dalla Facoltà di Scienze MM.FF.NN.:

 

Denominazione insegnamento

CFU

Tipol.

Caratterizzazione elettrica, magnetica ed ottica dei materiali

5

b/d

Diffrazione dei neutroni e raggi X

5

b/d

Proprietà elettromagnetiche della materia

5

b/d

Sistemi a bassa dimensionalità

5

b/d

Proprietà ottiche della materia

5

b/d

 

 NOTE

 

Qualora lo studente desideri presentare un piano di studio personalizzato con sostituzione di corsi è vivamente consigliato di prender contatto con i docenti  del Corso di Laurea Specialistica. In ogni caso il piano di studio personalizzato sarà valutato e approvato dal Consiglio Unificato di Fisica.

 

 

Si segnalano comunque le seguenti importanti date e scadenze da ricordare:

 

q       15/11/09: termine per la presentazione del Piano di Studi

q       13/07/09-30/09/09: termini per l’iscrizione (la scadenza è estesa al 5/11/09 per studenti fuori corso)

q       13/07/09-31/12/09 : termini per la presentazione della domanda di trasferimento.

q       vacanze natalizie: come da Manifesto d’Ateneo.

q       vacanze pasquali: come da Manifesto d’Ateneo.

 

 

Il Direttore Amministrativo Il Magnifico Rettore Il Preside di Facoltà

Dott. Rodolfo Poldi Prof. Gino Ferretti Prof. Alessandro Mangia

 

 


Ultimo aggiornamento: 13/07/2009 11:17
HOMEPS